Prestiti dimenticati

Sono diverse le parole che abbiamo importato dalla lingua cinese. Vediamo alcuni esempi:

ketchup, etimologia, cinese, 茄汁

  • “, 茶, che nel mandarino standard è chá, nel dialetto Min meridionale si pronuncia tê.
  • Ketchup è la  salsa di pomodoro in cantonese 茄汁 ke2 zap1  , quella che nel mandarino si chiama 番茄汁  fānqié zhī.
  • L’arte marziale del “kungfu” deriva da 功夫 gōngfu, l’abilità che si acquisisce tramite il duro lavoro e che in Wade Giles viene trascritto come kungfu. Le arti marziali in cinese si chiamano invece 武术 wǔshù, che vuol dire esattamente “arte marziale”.
  • Tifone*, dal portoghese tufão, a sua volta dal cinese 大风 dàfēng, letteralmente “grande vento”.

Le lingue occidentali se ne sono appropriate, dimenticandosene l’origine. Ma anche il cinese a volte ha dimenticato di esserne la fonte. Al punto che trovandosi di fronte all’inglese typhoon, i cinesi non l’hanno riconosciuta come parola propria** e hanno sentito il bisogno di coniarne una nuova, sulla falsariga di quella inglese. Ed ecco  台风 táifēng, che però è una parola strana, composta da  vento (风) e  piattaforma (台) – stranezza che evidenzia l’origine straniera del vocabolo.

Anche le lingue, quindi, hanno la  memoria corta.

 

*Su questo termine, non vi è accordo: per alcuni  deriverebbe dal latino typhon -onis e/o dal  greco τυϕν νος. 

** O anche solo di avere già una parola analoga…

 

 

Share with:

FacebookTwitterGoogle


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *