L’arte cinese è un rebus

L’opera d’arte arte cinese, a volte, è un vero e proprio rebus: le immagini che la compongono vengono affiancate l’una all’altra, ognuna con i suoi rimandi ad altri significati, per comporre un augurio. E il fruitore dell’opera è l’enigmista che dovrà decifrare quell’augurio.

Tra gxubeihongli auguri di lunga vita, spicca l’immagine del gatto, 猫māo. Sotto le spoglie del gatto, si cela la figura di 耄 mào, termine che indica una persona di età avanzata, ottuagenario o nonagenario.

Il gatto può guardare o giocare con una farfalla, 蝶 dié, omofono di 耋 dié, settuagenario.

L’immagine, che solitamente è un regalo di compleanno, veicola l’augurio che il festeggiato possa vivere ancora diversi anni, quindi da 70 anni agli 80-90.

I due caratteri di settuagenario e ottuagenario messi insieme, 耄蝶 màodié, indica una persona molto anziana.

Nell’immagine,《小猫与蝴蝶》, xiǎomāo yǔ húdié, il micio e la farfalla, di 徐悲鸿 Xú Bēihóng (1895 – 1953).

Share with:

FacebookTwitterGoogle


Un pensiero su “L’arte cinese è un rebus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *