La busta rossa (红包)

“Quale regalo più gradito dei soldi?”, dicono i cinesi.

Come dar loro torto? Vi ricordate quanto era gradita la banconota della nonna al compleanno o a Natale, rispetto a tanti altri regali?

In Cina il regalo più ricorrente è la busta rossa, 红包 hóngbāo, una busta di carta rossa all’interno della quale si mettono dei soldi.

红包, 春节,busta rossa, capodanno cinese, regali

Se nasce in origine come regalino di genitori e nonni nei confronti dei bambini in particolari festività, come il Capodanno Cinese, la busta rossa ha conosciuto poi una diffusione molto più ampia.

È diventato, ad esempio, il regalo di nozze per antonomasia. Con una peculiarità. L’ammontare donato dagli invitati viene annotato diligentemente all’ingresso del ristorante da parenti e/o amici degli sposi su apposito registro, perché quando un domani gli sposi verranno invitati a loro volta al matrimonio, dovranno versare la stessa cifra che hanno ricevuto da quella persona o dalla sua famiglia. Di fatto, i soldi vengono quindi solo  fatti girare, probabilmente per rinsaldare i legami. Gli importi possono diventare davvero molto consistenti per regali tra parenti. E il problema si pone quando qualcuno tarda a sposarsi. Capirete quindi che l’insistenza di certi genitori nei confronti dei figli affinché si sposino è anche dovuta alla necessità di riprendersi indietro i soldi.

La busta rossa è poi passata ad indicare in senso più ampio un importo in denaro, sia come “bustarella” per ottenere determinati favori, sia come il premio per un concorso.

Con la tecnologia la busta rossa inizia a conoscere nuove declinazioni: in occasione del Nuovo Anno, sta prendendo piede l’abitudine di scambiare buste rosse anche tra amici, ma virtuali. Solitamente vengono inviate tramite Wechat, 微信 Wēixìn. Gli importi sono solitamente modesti, e si limitano a un valore simbolico. Ad esempio, 6,6 Renminbi. Ricordiamo che 6 è il numero che promette facilità di realizzazione, come nel detto 六六大顺 liù liù dà shùn, 66 e vai in scioltezza. Oppure si possono inviare 8,88 Renminbi, ad augurare ricchezza per l’anno nuovo. 8 è omofono di 发 fā, che rimanda a 发财 fācái,  arricchirsi.

La bustina virtuale è collegata a un conto bancario , e i soldi possono poi essere utilizzati per i propri acquisti.

Attenzione, però: per poterli prelevare bisogna avere un conto cinese.

Ecco l’immagine della mia prima busta rossa, che però, ahimé, non ho potuto prelevare proprio per questo motivo.

红包,wechat, busta rossa, Capodanno Cinese, Anno del Gallo

Ma l’augurio simbolico è comunque arrivato!

Buon anno del gallo a tutti! 鸡年大吉!jīnián dàjí

 

Share with:

FacebookTwitterGoogle


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *